Mostre, retrospettiva di Damien Hirst alla Tate

In una stanza caldo umida decine di farfalle nascono su una tela bianca, volano e alla fine muoiono davanti agli occhi dei visitatori.

E’ In and Out of Love, l’installazione di Damien Hirst che ne ricrea un’altra del 1991: vita e morte, bellezza e orrore come in molte delle opere dell’artista-showman al centro della sua prima retrospettiva in Gran Bretagna alla Tate Modern di Londra.  

La mostra, che apre il 4 aprile, è il pezzo forte delle Olimpiadi della Cultura che si svolgeranno in contemporanea con i Giochi.

Oltre 70 opere, dall’iconico “squalo” in formaldeide (L’impossibilità fisica della morte nella mente di un vivente) al teschio tempestato di diamanti (For the Love of God) esposto immerso nel buio e gratis (per il resto della rassegna il biglietto costa 14 sterline) in una speciale stanza nera nella Turbine Hall.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...