La tetralogia di Wagner torna alla Scala

Ottime notizie per la prossima stagione operistica della Scala di Milano. Due gli eventi eccezionali in programma per celebrare il bicentenario di Richard Wagner e Giuseppe Verdi, entrambi nati nel 2013.

In cartellone ci saranno otto titoli del compositore di Busseto (sei nuove produzioni e due riprese) e anche due cicli della tetralogia dell’Anello del Nibelungo, che alla Scala non veniva interamente presentata dal 1938.

L’evento, diretto da Daniel Barenboim con la regia di Guy Cassiers, è tale che gli abbonamenti saranno messi in vendita a partire dal prossimo 23 febbraio: si va dai 1.200 euro per il posto in platea ai 420 per quello in galleria, mentre un palco da sei posti costerà 6.390 euro.

Il primo ciclo inizierà il 17 giugno 2013 con L’oro del Reno e si chiuderà il 22 con Il crepuscolo degli dei. Il secondo si svolgerà dal 24 al 29 giugno. Si tratta di 15 ore di musica in quattro giorni.

La stagione – che sarà presentata ufficialmente il 20 aprile – si aprirà con il Lohengrin diretto da Daniel Barenboim con la regia di Claus Guth e stelle del belcanto come Jonas Kaufmann, Anja Harteros e René Pape.

Il tedesco Andreas Homoki curerà la regia dell’Olandese volante, e nella stagione si chiuderà la tetralogia dell’Anello del nibelungo iniziata a maggio 2010 con il Crepuscolo degli dei. Prima dell’esecuzione completa del ciclo di giugno.

Per quanto riguarda Verdi, ci saranno fra l’altro la ripresa dell’Aida di Zeffirelli con la direzione di Gianandrea Noseda e la ripresa del Don Carlo con Fabio Luisi sul podio. Nicola Luisotti dirigerà il Nabucco per la regia di Daniele Abbado, il giovane Andrea Battistoni Oberto Conte di San Bonifacio firmato da Mario Martone (che negli anni successivi farà la regia anche di Traviata e Trovatore).

Daniele Rustioni dirigerà Un ballo in maschera, mentre il Falstaff (in coproduzione con il Covent Garden) sarà diretto a Londra da Daniele Gatti e a Milano da Daniel Harding. A dirigere Macbeth sarà invece Valery Gergiev (regia di Giorgio Barberio Corsetti).

A chiudere le celebrazione del bicentenario sarà l’inaugurazione della stagione 2013-2014 il 7 dicembre con la Traviata diretta da Daniele Gatti con la regia di Dmitri Cherniacov. La Scala andrà comunque anche in tournee ad alcuni dei festival più importanti del mondo: il 30 agosto al festival di Lucerna, il 1 settembre al festival di Salisburgo, prima di trasferirsi al Bolshoi con la ripresa del Don Carlo e un concerto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...