Mostre, i pittori italiani dell’800 da Mosca a Pavia

Dopo San Pietroburgo, dove è stata esposta nel museo dell’Ermitage, la mostra dedicata alla Pittura Italiana del XIX secolo arriva al Castello Visconteo di Pavia. La rassegna, aperta dall’11 febbraio al 16 marzo, è composta da 75 opere, provenienti da diverse città italiane: Firenze, Torino, Milano, Genova, Bergamo, Brescia, Carpi, Vercelli, Rovereto, Pavia.

Sono rappresentate tutte le correnti artistiche che hanno fatto la storia dell’arte italiana nel XIX secolo: il Neoclassico di Andrea Appiani e Francesco Hayez; il Romanticismo di Angelo Inganni, Ippolito Caffi, Domenico e Gerolamo Induno; l’esperienza dei Macchiaioli toscani con Silvestro Lega, Telemaco Signorini e Giovanni Fattori.

E poi ancora la Scapigliatura Milanese di Mosé Bianchi, Tranquillo Cremona, Pietro Ronzoni; il Divisionismo di Carlo Fornara, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli, Giovanni Segantini; gli influssi dell’Impressionismo con Federico Zandomeneghi e Giuseppe De Nittis; il Simbolismo di Gaetano Previati. Curatori della mostra sono Susanna Zatti e Fernando Mazzocca.

Il catalogo, edito da Skira, è bilingue, italiano e russo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...