Firenze, otto nuove sale blu agli Uffizi

Dopo un lungo intervento di restauro e allestimento durato diversi anni, aprono oggi le prime sale espositive dei Nuovi Uffizi. Sono otto, collocate al secondo piano del grande complesso progettato dal Vasari, accoglieranno opere di artisti spagnoli, francesi, fiamminghi e olandesi, e svincolandosi dalla bicromia del bianco e grigio (intonaco e pietra serena) voluta dall’architetto aretino per connotare gli ambienti della celebre galleria, sono state dipinte di blu.

Inizia così in concreto l’operazione di ampliamento degli Uffizi, della quale questa riapertura costituisce un primo lotto, che punta ad ingrandire la Galleria destinando a scopo museale l’intero secondo piano del complesso rinascimentale: in programma c’è il riallestimento di altre decine di sale.

Come è stato spiegato nel corso della cerimonia di inaugurazione delle nuove sale, durante gli anni dell’intervento preparatorio, la Galleria non ha mai chiuso le sue porte al pubblico; una scelta adottata per evitare alla città pesanti ricadute sul piano economico e culturale.

Unica testimonianza dei lavori in corso restano ora le indispensabili strutture di cantiere: quella principale, sul lato di ponente del piazzale degli Uffizi, è stata comunque abbassata appena i lavori lo hanno consentito, mitigandone l’impatto estetico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...