Brera, torna “Cristo e l’adultera” di Carracci

Mancava da 50 anni dalle sale della Pinacoteca di Brera e ora potrà essere di nuovo ammirato dai visitatori il celebre dipinto di Agostino Carracci, “Cristo e l’adultera“, restaurato grazie al finanziamento di Credit Suisse.

L’opera fa parte di un ciclo decorativo realizzato nel 1593-94 per il bolognese Palazzo Sampieri e nel quale lavorarono tutti i componenti della famiglia Carracci: i fratelli Agostino e Annibale ed il cugino Ludovico.

 Sono tre tele, tutte conservate a Brera e che hanno la caratteristica di rappresentare tutte incontri di Gesù con personaggi femminili del Vangelo. Insieme ad Agostino, che si riferì all’adultera, Ludovico raffigurò “Cristo e la cananea” ed Annibale “Cristo e la samaritana“. Anche questi ultimi due dipinti sono stati sottoposti a restauro negli ultimi anni.

In occasione della ripresa dell’ esposizione a Brera dei tre dipinti dei Carracci sono stati anche approfonditi gli studi storici ed artistici su queste opere, che saranno raccolti in un volume che verrà pubblicato a breve.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...