Calabria, al via Magna Graecia Teatro Festival Albertazzi: “In Italia i soldi sono spesi male”

“Il teatro in Italia è vivo. Sono i soldi che vengono spesi male. Per me, tutti i finanziamenti vanno tolti, lasciando però tutto l’incasso a spettacoli e produzioni”. Parola di Giorgio Albertazzi, neo-direttore artistico del Magna Graecia Teatro Festival che da oggi farà rivivere i grandi miti del teatro classico in 13 siti archeologici della Calabria.

“Noi abbiamo costruito un cartellone (di 21 spettacoli) con 800 mila euro”, spiega Albertazzi mentre dal festival sottolineano che solo 550 mila sono per gli spettacoli (gli altri vanno tra contributi ai comuni, promozione, ecc.).

“Ottocentomila euro non sono tanti, anzi – prosegue -. In Sicilia, per ‘Il Mito’ se ne spendono otto milioni. Al ‘Festival di Napoli’, solo uno spettacolo, ‘l’Opera da tre soldi’ di De Fusco con Ranieri, è costato un milione di euro. In Italia non si può spendere così tanto, non perché lo spettacolo non lo meriti, ma perché non ce lo possiamo permettere“.

Clicca e leggi il programma di Magna Graecia Teatro Festival

Voluto dal presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, e organizzata dall’assessorato Regionale alla Cultura e ai Beni Culturali, il Magna Graecia Teatro Festival aprirà questa sera 2 agosto alle 21.30 le porte del Teatro Torre Marrana di Ricadi e del Castello Normanno di Vibo Valentia. Ospiterà, rispettivamente, ‘Kroton, Lokroi e la barca di Enea‘ e il recital ‘Anima Latina’ di Mariangela D’Abbraccio.

Ideato per rievocare il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia tramite il mito di Enea, ‘Kroton, Lokroi e la barca di Enea’ è una produzione originale per il Magna Graecia Teatro Festival su progetto e drammaturgia del direttore artistico Giorgio Albertazzi.

Lo spettacolo è un itinerario attraverso i reperti della Magna Grecia che affiorano alla superficie insieme ai frammenti dei poeti e dei filosofi che, da queste terre, hanno impresso un segno indelebile allo sviluppo del pensiero occidentale.

Dopo la data di Ricadi, ‘Kroton, Lokroi e la barca di Enea’ andrà in scena il 3 agosto presso l’area Archeologica dell’antica Medma di Rosarno, il 4 agosto al Teatro all’aperto in località Motta a Palmi, il 5 agosto all’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme, il 6 agosto al Parco Archeologico di Kaulon a Monasterace, l’8 agosto presso la Villa Romana di Casignana, il 9 agosto al Parco Archeologico di Sibari – Cassano allo Jonio e il prossimo 10 agosto al Parco Archeologico di Capo Colonna a Crotone.

‘Anima Latina’ è invece il titolo del recital di Mariangela D’Abbraccio, il terzo concerto-spettacolo che va a completare un percorso musicale che l’attrice-cantante napoletana ha fatto negli ultimi anni, partendo da ‘Nel cuore di Totò’, rilettura delle canzoni di Antonio de Curtis e dopo ‘Amarafemmena’, in cui con un gruppo di giovanissimi musicisti ha contribuito a rivitalizzare classici e contemporani brani della canzone napoletana.

Dopo la data di ViboValentia, ‘Anima Latina’ andrà in scena il 3 agosto all’Anfiteatro dei Ruderi di Cirella a Diamante, il 4 agosto al Tempio di Marasà a Locri e il 5 agosto al Parco Archeologico di Capo Colonna a Crotone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...