Art Night a Venezia, al via la notte bianca

Una falce di luna dalla forma di prua di una gondola, immersa nell’indaco della forza creativa e della profondità del pensiero.

Questo il simbolo scelto per la prima edizione di “Art Night Venezia“, la prima notte bianca nella storia della città, in programma per sabato 18 giugno.

Dal calar del sole e sino al fatidico scoccare della mezzanotte, l’arte libererà la notte e insieme libererà Venezia: dai fantasmi di una decadenza etichettata come irreversibile, dallo stereotipo di città dei vecchi e dagli infiniti luoghi comuni, forse più raccontati che reali, che vogliono Venezia città museo, imbalsamata e quindi morta.

Il tutto a favore di una Venezia giovane e dei giovani, una città che crea futuro, un futuro di cui continua ad essere riferimento vitalissimo e non solo esempio storico.

Non è un caso se a promuovere art night Venezia sia una Università, quella di Ca’ Foscari, Università che negli ultimi tempi si è messa a dialogare sistematicamente con tutte le istituzioni cittadine e allo stesso tempo ha esponenzialmente aumentato non solo la progettazione ma anche la realizzazione di eventi culturali.

A trascinare Venezia verso il futuro è l’arte, anzi le arti, visto che ad occupare calli e campielli saranno tutte le muse che in questa città hanno il terreno ideale di coltura, creando cultura.

A restare aperti, ma anche a fare da protagonisti di mille piccoli e grandi eventi, saranno tutti i tradizionali luoghi dell’arte: musei, gallerie, fondazioni, spazi pubblici e privati.

Ma ad essere protagoniste saranno anche le istituzioni musicali, dalle massime a quelle giovanili disseminate per i sestieri, il cinema, la letteratura, la poesia. Insomma una notte di contaminazioni, come a Venezia non si era mai vista. Le attività proposte, ove non specificamente indicato, saranno gratuite.

Il progetto è stato dal primo momento condiviso con il Comune di Venezia e senza il supporto attivo di questo e della Municipalità di Venezia Murano Burano l’iniziativa sarebbe stata condannata ad avere il fiato corto.

Invece, così questa grande festa dedicata all’arte, agli artisti, agli appassionati, ai fruitori farà perno nelle sedi di moltissime istituzioni cittadine museali e culturali, nonché negli spazi espositivi indipendenti e nelle gallerie d’arte, ma coinvolgerà anche calli e campi, trasformando tutta la città in evento. 

Sarà quindi una festa di tutti e insieme un modo per conoscere la città da altri punti di vista. Sono previste visite gratuite e il prolungamento dell’orario di apertura dei principali musei, l’utilizzo di spazi o sedi spesso non visitabili, eventi musicali, readings di importanti scrittori, performance, e infiniti altri avvenimenti legati all’arte in tutte le sue declinazione, con laboratori e proposte creative in tutte le aree della città.

E’ online il sito internet dedicato alla manifestazione con mappa ed elenco degli enti coinvolti e le attività da loro organizzate in occasione di Art Night Venezia: www.unive.it/artnightvenezia.

Sarà inoltre disponibile un APP per Iphone. Gli utenti dell’App potranno spostarsi negli eventi della Notte veneziana seguendo le facili indicazioni fornite dai loro cellulari, visualizzando comodamente tutti i dettagli delle singole proposte in programma.

Una vera e propria guida on-line a portata di mano e di facile consultazione che permette altresì la condivisione dei contenuti con altri utenti. Il progetto è realizzato da Archimedia (http://www.archimedia.it) già disponibile da fine maggio, all’ App store dell’iphone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...