La Milanesiana: ancora più cultura in programma

La Milanesiana cresce fino ad estendersi da Milano a Torino, dove saranno ospitate un incontro e due mostre.

La 12esima edizione dell’evento creato e curato da Elisabetta Sgarbi comincerà il 26 giugno e per 16 giorni “occuperà” i milanesi e i turisti di tutto il mondo in attività culturali che spaziano dalla letteratura, alla musica, al cinema, alla scienza, all’arte, alla filosofia e ai video giochi. Per un totale di oltre 35 appuntamenti, dedicati al tema “Bugie e Verità“, con 140 ospiti

Clicca e scarica il programma del 2011

“Un tema intrigante – ha commentato alla presentazione a Milano il presidente della Provincia, Guido Podestà – che fa riflettere se la verità è una o tante, se è mutevole nel tempo”. Il cartellone è ormai “punto di riferimento in un panorama ricco della nostra città, che è viva e che può dare tante sollecitazioni”, ha aggiunto il presidente della Provincia, sponsor storico della Milanesiana, che finanzia i suoi costi complessivi di 800mila euro con 285mila euro di finanziamenti pubblici e il resto di privati (30 i partners).

La Milanesiana 2011 si svilupperà in diversi luoghi di Milano: nella Sala Buzzati e Sala Montanelli della Fondazione Corriere della Sera, al Teatro Dal Verme, allo Spazio Oberdan, al Teatro di Verdura e alle Cartiere Vannucci. Inoltre, sarà al Circolo Lettori di Torino con una serata dedicata all’Africa con il premio Nobel cinese Gao Xingjian e due mostre: ‘i disegni di Tahar Ben Jelloun in ‘Africa Dream’ e le fotografie di Gao Xingjian in ‘Opere recenti’.

La manifestazione apre con letture, interventi, concerti e proiezioni sulla Nuova primavera araba, e prosegue con un’introspezione sulle Bugie del Mediterraneo, Le bugie del ventennio fascista, Sesso e Bugie, Le bugie degli adulti e il piccolo principe, Tra verità e menzogne I 150 anni dell’Unità d’Italia, Arte, scienze e bugie, Natura numeri e bugie, Le menzogne necessarie, Dire il falso, Filosofia delle bugie, Le bugie dell’anima, Viaggi sentimenti e bugie.

In occasione di questa edizione Anna Gilardelli, Alberto Pezzotta ed Elisabetta Sgarbi hanno realizzato un libro, con cartina, ‘150 luoghi per 150 anni d’Italia’

Il pomeriggio del 6 luglio sarà dedicato ai video giochi, con la performance di Peter Molyneux e l’intervento di Paolo Paglianti e Cristina Siviera Tagliabue; coordina Ranieri Polese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...