Claudio Abbado in tournée con l’orchestra Mozart

Riprende il primo giugno dal teatro Manzoni di Bologna l’attività dell’Orchestra Mozart e del suo direttore e fondatore Claudio Abbado: sei appuntamenti che porteranno il complesso sinfonico bolognese fino a Segovia, in Spagna, passando per Ravenna, Milano, Brescia e Parma.

Nel corso della tournée Abbado affronterà due differenti programmi, che vedranno la partecipazione di tre solisti.

A Bologna l’ex direttore del Teatro alla Scala e dei Berliner Philharmoniker sarà affiancato da Helène Grimaud, pianista francese che ha legato il proprio nome, oltre che a raffinato pianismo, alla pubblicazione del libro autobiografico “Variazioni selvagge”, in particolare per la parte sulla vita a contatto con i lupi.

Suonare e scrivere sono dunque due attività che vanno di pari passo nella carriera di questa artista. La Grimaud eseguirà i concerti n.19 in Fa maggiore e n.23 in La maggiore di Mozart. Nella seconda parte della serata, Claudio Abbado dirigerà la Sinfonia n.8 in Fa maggiore op. 93 di Beethoven.

Il secondo programma della Mozart, che prevede invece la partecipazione dell’oboista Lucas Macias Navarro e della violinista Isabelle Fuast, inaugurerà il 7 alle 21 al Pala de André l’edizione 2011 del Ravenna Festival, il 9 sarà presentato al pubblico del teatro Grande di Brescia, mentre il 12 inaugurerà la riapertura del restaurato teatro Farnese di Parma.

La locandina prevede anche in queste serate brani di Mozart e Beethoven: del primo, dopo la Sinfonia n.35 ‘Haffner’, Lucas Macias Navarro interpreterà il Concerto per oboe in Do maggiore mentre Isabelle Faust il Concerto per violino e orchestra n. 5 in La maggiore; in chiusura la Sinfonia n.6 in Fa maggiore op.68 ‘Pastorale’ di Beethoven.

Per la tappa dell’8 al Teatro Dal Verme di Milano, Abbado cederà la bacchetta a Diego Matheuz, giovane direttore venezuelano che della Mozart è diventato direttore principale dopo aver seduto nella fila come violinista.

Si tratta di un concerto di raccolta fondi a favore di Vidas, nel corso del quale verrano eseguite celebri pagine come l’Ouverture ‘Egmont’ di Beethoven, la Sinfonia ‘Haffner’ di Mozart e la Sinfonia n.3 in La minore ‘Scozzese’ di Mendelssohn. Il 10, a Segovia, verrà conferito a Claudio Abbado il Premio ‘Don Juan de Borbon de la Musica’.

Abbado ritirerà il premio personalmente da parte di un membro della famiglia reale e lo devolverà all’Orchestra Mozart. Insieme alla violinista Isabelle Faust e all’oboista Lucas Macias Navarro, Abbado chiuderà la serata con il Concerto per violino e oboe in Do minore BWV 1060 di Bach.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...