Torna la notte dei musei

Torna la Notte europea dei musei per contemplare l’arte sotto le stelle. L’iniziativa, nata in Francia nel 2005, spalanca le porte di musei statali e siti archeologici al pubblico che potrà apprezzare, oltre alle opere d’arte contenute, spettacoli di vario tipo tra cui concerti, conferenze e performance. Gratuitamente. L’Italia, da Nord a Sud, partecipa alla festa per il terzo anno consecutivo.

Ingresso libero alla Pinacoteca di Brera di Milano, al Palazzo ducale di Mantova, alla Galleria estense di Modena e al Mausoleo di Teodorico a Ravenna.

Ampia la rosa di scelte a Torino, già in clima di festa dall’inizio dell’anno per l’anniversario dell’Unità d’Italia, e a Firenze dove, dalle 19, inizierà la notte agli Uffizi, alla Galleria dell’accademia e al Bargello. In Campania, si potranno visitare oltre ai musei anche gli scavi di Ercolano e Pompei. E poi siti aperti in Sicilia, Sardegna e nelle altre regioni.

Forte del successo di pubblico dello scorso anno, oltre 150mila visitatori, Roma metterà in mostra più di 80 spazi culturali. Ce n’è per tutti i gusti: chi ama l’archeologia potrà passeggiare alla luce della luna nei Mercati di Traiano o tra le sale della Centrale Montemartini, esempio di riconversione in sede museale di un edificio di archeologia industriale.

Chi ama il moderno avrà la possibilità di ammirare Palazzo Barberini, fresco di restauri, o la Galleria Spada. Anche gli appassionati del contemporaneo potranno, alla luce dei passi avanti fatti dalla capitale in questa direzione, perdersi tra gli spazi sinuosi del Maxxi dell’archistar Zaha Hadid o tra gli ambienti del nuovo Macro firmato Odile Decq

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...