Archeologia, endoscopia su mummia egizia

Un’endoscopia su un’antica mummia egizia. Il corpo sarà studiato all’ospedale Macedonio Melloni di Milano da un team di super-esperti con l’obiettivo di ricostruirne l’identità, le abitudini e persino la forma del viso, grazie a esami in 3D.

La mummia proviene dal Museo paleontologico e archeologico di Asti e nel 2009 era già stata sottoposta a una Tac spirale. Ora invece gli esperti, guidati dal primario di Pediatria Luca Bernardo, sono impegnati “in un’operazione in endoscopia grazie alla quale potremo prelevare campioni di ossa, legno, bende, corde e quant’altro troveremo all’interno, cosa che sarà poi utile per ricostruire la storia della mummia”.

Il traguardo sarà capire se davvero l’uomo che si nasconde sotto gli antichissimi bendaggi sia davvero “un sacerdote di Min, il dio della sessualità e della fertilità”, come ipotizzano gli egittologi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...