Cinema, Monicelli diverte anche in Cina

I film di Mario Monicelli divertono anche il Paese del Sol levante. Per la prima volta, grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, cinque film del grande regista  sono stati sottotitolati in cinese e proiettati nell’ex Impero celeste. E con successo, come conferma la direttrice dell’Istituto, Barbara Alighiero, che racconta di risate e applausi: “La platea cinese ride molto perché si tratta di un umorismo semplice e diretto, senza tempo”.

In cartellone, alcune delle più celebri pellicole del maestro morto suicida a 95 anni: da “I soliti ignoti” ad “Amici miei” a “La grande guerra“, fino a “Un borghese piccolo piccolo” e “Le rose del deserto“. La retrospettiva dedicata a Monicelli toccherà le città di Shanghai, Tianjin, Chongqing, Qingdao, Canton e Harbin, per concludersi all’Accademia Cinese del Cinema alla quale verranno donate le copie sottotitolate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...