British Library, prezioso messale torna in Italia

E’ quasi impossibile che le opere artistiche italiane finite all’estero in passato tornino in patria. Oltre all’esempio più famoso – la Gioconda – c’è una vastissima parte del nostro patrimonio culturale sparsa in tutto il mondo. 

Per la prima volta però l’Inghilterra ci ha restituito un piccolo capolavoro. Si tratta di un prezioso messale del XII secolo, scomparso dall’Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, restituito dalla British Library all’arcidiocesi di Benevento. Il libro, su pergamena, è stato personalmente consegnato da un avvocato britannico e verrà conservato nella biblioteca del capitolo della cattedrale.

Come riporta il Daily Telegraph, il manoscritto è il primo oggetto restituito da una istituzione britannica da quando il Regno Unito ha adottato una legge relativa ai beni artistici saccheggiati durante l’epoca nazista. Era stato trafugato tra le rovine della cattedrale bombardata nel 1943 prima dello sbarco di Salerno non è chiaro da chi: se un soldato tedesco, un militare alleato o un italiano.

In ogni caso il messale era riapparso in una libreria antiquaria di Napoli all’inizio del 1944. L’ufficiale dell’esercito britannico che lo aveva acquistato, il capitano dell’intelligence Douglas Ash, lo aveva venduto una volta tornato in patria da Sotheby’s dove il messale era stato acquistato dal British Museum per 420 streline. Dal 1973 il libro era alla British Library.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...