Egitto, musei saccheggiati: limitati i danni

La rivolta in Egitto ha portato con sé, oltre ai morti e al caos generale nel Paese, anche diverse devastazioni che hanno colpito i tesori del millenario regno. I manifestanti hanno preso di mira in particolar modo il museo egizio del Cairo. Nella razzia dei teppisti è stata anche distrutta la statua di “Tutankhamon sulla pantera. I reperti più preziosi per fortuna si sono salvati: i vandali infatti hanno scambiato il gift-shop per il museo stesso, hanno rubato la finta gioielleria e sono scappati via. Beata ignoranza, è proprio il caso di dirlo.

Luxor e i suoi tesori invece sono salvi. Altri gruppi di teppisti nel Paese hanno tentato di entrare al museo Copto, al museo della gioielleria reale, al museo nazionale di Alessandria a al museo Al Manial, ma fortunatamente senza successo. Anche se gran parte della popolazione si è schierata a difesa del patrimonio della propria storia, i danni ci sono stati. Frutti nefasti di ogni rivoluzione. Anche se poteva andare peggio.

2 pensieri su “Egitto, musei saccheggiati: limitati i danni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...