Milanesiana nona edizione: da Israele al Tibet

Dalla natura all’arte, dai quattro elementi a sette premi Nobel, da Israele al Tibet, la nona edizione della Milanesiana, il festival culturale ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi, è un viaggio tra discipline opposte e complementari. A inaugurarla, il 27 giugno, due premi Nobel: l’avvocatessa iraniana Shirin Ebadi, premiata nel 2003 a Stoccolma per i suoi sforzi per la pace, e il Nobel per l’economia Thomas Crombie Schelling.A fare da prologo alla serata d’apertura, il premio Pulitzer Richard Ford, a chiuderla l’Ensemble Berlin. Il giorno successivo, in occasione dei 60 anni dalla sua fondazione, è interamente dedicato a Israele, con ospiti il Nobel per la pace Elie Wiesel, celebre autore del romanzo sull’Olocausto “La notte”, lo scrittore Amos Oz, definito da “Newsweek” “l’Orwell sionista” e la cantante Noa. A introdurre la serata, Ernesto Ferrero, direttore del Salone del Libro di Torino, quest’anno dedicato – tra molte contestazioni – proprio a Israele.
Il 30 giugno va in scena un dialogo tra un altro scrittore israeliano, Abraham Yehoshua, con il biologo Craig Venter, noto per gli studi sul genoma, e il compositore Gavin Bryars. Se la serata su Israele è già una presa di posizione rispetto alle polemiche legate alla scelta della fiera del libro di Torino di dedicargli la sua imminente edizione, l’appuntamento del primo luglio è rivelatore rispetto alla questione Tibet: Elisabetta Sgarbi ha fortemente voluto come ospite Gao Xingjian, l’unico cinese premiato con il Nobel per la letteratura, censurato in patria. Xingjian presenterà il suo primo film “La silhouette sinon l’ombre”, insieme a Ermanno Olmi. Mentre quasi tutti gli appuntamenti serali sono previsti al teatro Dal Verme, bisognerà spostarsi agli Arcimboldi per il concerto dei Jethro Tull del 2 luglio, preceduto da un intervento del Nobel per la fisica Robert Betts Laughlin. Ancora scienze, il giorno successivo, con il premio Abel per la matematica Michael Francis Atiyah, che si affiancherà allo scrittore sudamericano Paulo Coelho, le cui opere famose in tutto il mondo sono state portate in Italia proprio da Elisabetta Sgarbi che oltre ad essere la dea ex machina dell’evento milanese è anche editor per Bompiani.
Dopo essere stati nei meandri della psiche con lo scrittore da “Follia” Patrick Mc Grath, il 5 luglio il Nobel per la fisica Richard Ernst discuterà di terra e radici con lo scrittore anglopakistano Hanif Kureishi, prima di lasciare il palco al compositore e pianista Michael Nyman. Dopo un salto in India con Vikram Seth, Umberto Eco il 7 luglio spiegherà ai milanesi perché “la fiamma è bella”, mentre acqua e aria saranno al centro dell’indagine del regista russo Aleksandr Sokurov e del nobel per la letteratura Derek Walcott. Un Cervantes, Carlos Fuentes, e un Pulitzer, Jhumpa Lahiri, faranno da introduzione a Ute Lemper, mentre Calude Chabrol, Roberto Calasso ed Enrico Ghezzi apriranno l’evento finale della Milanesiana, una performance del coreografo giapponese Saburo Teshigawara, dedicata proprio alle kermesse milanese.
Questa nona edizione è tra l’altro la prima ad essere sostenuta non solo dalla provincia di Milano, ma anche da Comune e Regione, “in pieno spirito Expo”, come sottolineato dagli assessori alla Cultura delle tre istituzioni. In occasione dell’evento, l’installazione di Peter Greenaway sul Cenacolo di Leonardo – della quale vi abbiamo parlato nello scorso numero di aprile di Agorà – rimarrà aperta fino al 7 settembre, facendo da ponte al prossimo Mito, la kermesse musicale settembrina che lega Milano a Torino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...