il punto

Finalmente l’Anticiclone delle Azzorre è arrivato e dopo tanta attesa siamo entrati in un’altra estate. Scuole chiuse, esami di maturità ormai archiviati, siamo pronti per due mesi di libertà: dagli impegni, dal freddo e dall’inquinamento, ma anche dalla politica più accesa. L’estate è tempo di feste e di festival. Di mare e di montagna per i più fortunati, di un po’ di fresco nei centri commerciali per chi non può permettersi altro. Dai palazzi del potere finalmente qualcosa si muove. Il governo in questi due mesi ha lavorato sodo, riprendendo i lavori sospesi per cause di forza maggiore due anni fa e ridando un’energica scossa a un Paese che rischiava di sprofondare nelle sabbie mobili. Decreto sicurezza, decreto fiscale, misure straordinarie per risolvere l’emergenza rifiuti, abolizione dell’Ici sulla prima casa, detassazione degli straordinari, un’annunciata “rivoluzione” efficientista nel settore della pubblica amministrazione e tanto altro. I segnali che l’Italia sta davvero cominciando a rialzarsi ci sono tutti.
Poi dopo aver ricaricato un po’ le pile nella pausa estiva ormai alle porte, ci sarà da svolgere ancora altro lavoro e altre misure andranno approvate in vista della prima Finanziaria di questa legislatura, a firma del ministro Tremonti. Ma non mettiamo il carro davanti ai buoi.
Estate è anche tempo di cultura. E, Giovepluvio permettendo, è tempo di arte, musica e spettacoli, soprattutto all’aria aperta. I teatri tradizionali riapriranno a settembre, ma nel frattempo, in città e fuori porta, le offerte culturali sono innumerevoli.
Dalla sagra paesana al teatro greco in aree archeologiche, dai concerti sotto le stelle ai musei sempre aperti anche ad agosto, c’è solo l’imbarazzo della scelta per chi vuole concedersi un po’ di ristoro, arricchire il proprio animo senza per forza doversi spostare per chilometri e chilometri lungo le torride autostrade. Milano non fa eccezione e, oltre alle piscine e alle acque dell’Idroscalo, offre diverse opportunità: in questo numero di Agorà ve ne raccontiamo alcune, senza la pretesa di essere per forza troppo esaustivi. Milanesiana è la parola magica. In questi giorni va in scena la nona edizione della kermesse culturale ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Nel corso degli anni la manifestazione ha riscosso un sempre maggiore successo portando al teatro Dal Verme e in altre locazioni meneghine prestigiosi ospiti nonché attori di primissimo piano del panorama culturale internazionale.
Quest’anno il tema conduttore della Milanesiana è “I quattro elementi – terra aria acqua fuoco”. La forza della natura, dunque, di fronte a quella dell’arte e dell’uomo. La forza del confronto, del pensiero, della pluralità. Una pluralità che si esprime nel rispetto e nell’ascolto reciproco, come anche quest’anno testimoniano i premi Nobel invitati. Gli incontri, quasi tutti ad ingresso gratuito, sono da sempre all’insegna del dialogo tra le arti: in origine Letteratura, Musica, Cinema, poi affiancate e arricchite, nel corso delle varie edizioni, da Fisica, Matematica, Chimica, Economia, Danza, Teatro.
Gli appuntamenti milanesi per chi rimane in città continuano però tutta l’estate sotto questa insegna di ispirazione pavesiana: “bella estate di Milano”. Si tratta di un evento importante che coinvolge tutta la città e si rivolge a tutti. Un programma vastissimo, oltre 200 iniziative per bambini, giovani, adulti e anziani, promosse dal Comune stesso e dagli attivi Consigli di zona, da sempre vicini ai cittadini. Infine parliamo di editoria enogastronomica.
Ormai il cibo è parte integrante e fondamentale della nostra cultura. Succede che uno degli artisti del cibo, lo chef Gualtiero Marchesi, ha deciso pochi giorni fa di rinunciare a comparire nelle famose e chiacchierate guide. La sua scelta ha fatto molto discutere e di sicuro avrà notevoli ripercussioni in tutto il settore. Last but not least, non ci resta quindi che augurarvi un’ottima estate, di svago, divertimento, vacanze, meritato riposo e, perché no, anche un po’ di cultura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...